Culturista morta in ospedale a Salerno, chiesto un altro mese per depositare l’autopsia


Culturista morta in ospedale a Salerno, chiesto un altro mese per depositare l’autopsia


Il consulente della Procura di Nocera ha chiesto un altro mese prima di depositare i risultati sull’autopsia di Anna Milite, la culturista di 46 anni deceduta nel luglio 2019 in una struttura ospedaliera di Salerno. Su quella morte è stata aperta una inchiesta che coinvolte un medico nutrizionista e due preparatori atletici: si sospetta relazione con sostanze dopanti.
Continua a leggere


Il consulente della Procura di Nocera ha chiesto un altro mese prima di depositare i risultati sull’autopsia di Anna Milite, la culturista di 46 anni deceduta nel luglio 2019 in una struttura ospedaliera di Salerno. Su quella morte è stata aperta una inchiesta che coinvolte un medico nutrizionista e due preparatori atletici: si sospetta relazione con sostanze dopanti.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here