La Bestia di Matteo Salvini è ancora viva. E continuiamo a pagarla noi


La Bestia di Matteo Salvini è ancora viva. E continuiamo a pagarla noi


Dai baci ai salumi alle citofonate ai presunti spacciatori, durante campagna elettorale per le elezioni in Emilia Romagna la propaganda social di Salvini ha funzionato a pieno ritmo. E anche se a pagare lo stipendio a Morisi e al suo team non è più il ministero dell’Interno, ad alimentare la Bestia sono ancora i soldi pubblici.
Continua a leggere


Dai baci ai salumi alle citofonate ai presunti spacciatori, durante campagna elettorale per le elezioni in Emilia Romagna la propaganda social di Salvini ha funzionato a pieno ritmo. E anche se a pagare lo stipendio a Morisi e al suo team non è più il ministero dell’Interno, ad alimentare la Bestia sono ancora i soldi pubblici.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here