La storia del piccolo Mauro Romano, rapito e ucciso mentre giocava a nascondino


La storia del piccolo Mauro Romano, rapito e ucciso mentre giocava a nascondino


Figlio di una coppia di Testimoni di Geova, il piccolo Mauro Romano scompare in Puglia nel ’77. La famiglia sospetta un correligionario, ma sceglie di non denunciare perché ‘un fratello non può portare a giudizio un altro fratello’. Si rivelerà una falsa pista. La vera svolta arriva nel 2019 con un’indagine per pedofilia a carico di un uomo che all’epoca disse di avere nelle sue mani Mauro.
Continua a leggere


Figlio di una coppia di Testimoni di Geova, il piccolo Mauro Romano scompare in Puglia nel ’77. La famiglia sospetta un correligionario, ma sceglie di non denunciare perché ‘un fratello non può portare a giudizio un altro fratello’. Si rivelerà una falsa pista. La vera svolta arriva nel 2019 con un’indagine per pedofilia a carico di un uomo che all’epoca disse di avere nelle sue mani Mauro.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here