Morta a 23 anni precipitando in un torrente: “Mia madre non si è uccisa, riaprite il caso”


Morta a 23 anni precipitando in un torrente: “Mia madre non si è uccisa, riaprite il caso”


Per l’indagine ufficiale si sarebbe tolta la vita lanciandosi sul greto di un torrente sulla Statale 115 in direzioni Rosolino, il 3 ottobre del 1974. Oggi, a un quarantennio di distanza, quello che all’epoca era il figlioletto di 4 anni, si batte con il suo avvocato per far riaprire il caso. “Mia madre era vittima di violenza domestica, non credo al suicidio”.
Continua a leggere


Per l’indagine ufficiale si sarebbe tolta la vita lanciandosi sul greto di un torrente sulla Statale 115 in direzioni Rosolino, il 3 ottobre del 1974. Oggi, a un quarantennio di distanza, quello che all’epoca era il figlioletto di 4 anni, si batte con il suo avvocato per far riaprire il caso. “Mia madre era vittima di violenza domestica, non credo al suicidio”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here