Morto per spegnere l’incendio causato dai botti: Valerio era stato un angelo del terremoto del 2016


Morto per spegnere l’incendio causato dai botti: Valerio era stato un angelo del terremoto del 2016


Valerio Amatizi, il 26enne di Ascoli Piceno morto la notte di capodanno cadendo in un dirupo del Colle San Marco mentre tentava di spegnere un principio di incendio provocato dai botti, era originario di Arquata del Tronto, uno dei paesi maggiormente colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016. Quel giorno scavò a lungo in mezzo alle macerie per estrarre i suoi concittadini intrappolati.
Continua a leggere


Valerio Amatizi, il 26enne di Ascoli Piceno morto la notte di capodanno cadendo in un dirupo del Colle San Marco mentre tentava di spegnere un principio di incendio provocato dai botti, era originario di Arquata del Tronto, uno dei paesi maggiormente colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016. Quel giorno scavò a lungo in mezzo alle macerie per estrarre i suoi concittadini intrappolati.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here