Tagliati i fondi per i disabili gravissimi, polemica in Regione Lombardia. L’assessore: “È falso”


Tagliati i fondi per i disabili gravissimi, polemica in Regione Lombardia. L’assessore: “È falso”


Scontro tra maggioranza e opposizioni in Regione Lombardia sul taglio dei fondi per i disabili gravi e gravissimi, denunciato da Partito democratico e Movimento 5 Stelle, in una delibera della giunta firmata poco prima di Natale. Sarebbero stati ridotti i contributi dedicati ai disabili gravissimi a partire dal mese di febbraio 2020, introducendo una soglia di reddito Isee di 50mila euro per poter percepire il sussidio (65mila in caso il beneficiario sia minorenne) e abbassando il minimo mensile da 600 a 400 euro. Una notizia che l’assessore regionale al Welfare, Stefano Bolognini, ha definito “una bufala” spiegando che le risorse ci sono e la riduzione deriva da una normativa nazionale. Lo scontro si sposta nell’aula del Consiglio regionale al Pirellone, dove martedì 14 gennaio saranno discusse una mozione a firma Pd e un’interrogazione del M5s.
Continua a leggere


Scontro tra maggioranza e opposizioni in Regione Lombardia sul taglio dei fondi per i disabili gravi e gravissimi, denunciato da Partito democratico e Movimento 5 Stelle, in una delibera della giunta firmata poco prima di Natale. Sarebbero stati ridotti i contributi dedicati ai disabili gravissimi a partire dal mese di febbraio 2020, introducendo una soglia di reddito Isee di 50mila euro per poter percepire il sussidio (65mila in caso il beneficiario sia minorenne) e abbassando il minimo mensile da 600 a 400 euro. Una notizia che l’assessore regionale al Welfare, Stefano Bolognini, ha definito “una bufala” spiegando che le risorse ci sono e la riduzione deriva da una normativa nazionale. Lo scontro si sposta nell’aula del Consiglio regionale al Pirellone, dove martedì 14 gennaio saranno discusse una mozione a firma Pd e un’interrogazione del M5s.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here