‘U Tamunga e Ciccio Pakistan, i due boss ricercati in tutto il mondo che facevano affari a Milano


‘U Tamunga e Ciccio Pakistan, i due boss ricercati in tutto il mondo che facevano affari a Milano


Due dei sei latitanti di massima pericolosità che compaiono nell’elenco stilato dal ministero dell’Interno, Rocco Morabito e Francesco Pelle, hanno legato le loro attività criminali alla città di Milano, dove hanno fatto fortuna come boss di ‘Ndrangheta. Il primo, ricercato dal 1994, deve scontare una pena di 30 anni. Era fuggito in Uruguay dove è stato arrestato nel 2017, salvo riuscire a evadere nel 2019 e far perdere le sue tracce. Il secondo è arrivato nel capoluogo lombardo solo nel 2008, dopo essere scarcerato per motivi di salute. È infatti sulla sedia a rotelle dopo un agguato subito nel 2006. Quando il suo caso è passato in giudicato, è scomparso. È ricercato dal 14 giugno del 2019 per associazione per delinquere di tipo mafioso e omicidio.
Continua a leggere


Due dei sei latitanti di massima pericolosità che compaiono nell’elenco stilato dal ministero dell’Interno, Rocco Morabito e Francesco Pelle, hanno legato le loro attività criminali alla città di Milano, dove hanno fatto fortuna come boss di ‘Ndrangheta. Il primo, ricercato dal 1994, deve scontare una pena di 30 anni. Era fuggito in Uruguay dove è stato arrestato nel 2017, salvo riuscire a evadere nel 2019 e far perdere le sue tracce. Il secondo è arrivato nel capoluogo lombardo solo nel 2008, dopo essere scarcerato per motivi di salute. È infatti sulla sedia a rotelle dopo un agguato subito nel 2006. Quando il suo caso è passato in giudicato, è scomparso. È ricercato dal 14 giugno del 2019 per associazione per delinquere di tipo mafioso e omicidio.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here