Balbontin e Ceccon in “Lavorare meno, lavorare tu” il 28 febbraio al Stradanuova Teatro Auditorium


28 FEBBRAIO 2020 Ore 21.00
CABARET PURO
“Lavorare meno lavorare tu” di e con Enrique Balbontin e Andrea Ceccon

Ricordate il vecchio slogan degli operai tedeschi negli anni 70 “Lavorare meno,
lavorare tutti”? Quello delle 35 ore settimanali per intenderci. Per Ceccon e
Balbontin, a differenza dei tedeschi, 35 ore erano comunque troppe ed hanno
voluto accorciare, oltre l’orario di lavoro, anche lo slogan mutandolo in “Lavorare
meno, lavorare tu”. Titolo che rappresenta perfettamente la loro filosofia di vita,
anche fuori dal palco. Oltre ai cavalli di battaglia (Savonese, Rabartha etc..) potrete
sbellicarvi per le incomprensibili e futuristiche battute di due comici alieni
Sciubidubi & Uaciuari, ragazzi interstellari; ascoltare una canzone d’amore con le
note, ma non quelle del pentagramma, quelle a piè di pagina; potrete imbottirvi la
testa di notizie inutili seguendo gli anchormen delle news che non interessano a
nessuno. E se ancora non bastasse eccovi serviti con “Quel che gli uomini non
dicono” sketch sull’inespresso e l’ipocrisia dove ascolterete non solo le voci ma
anche i pensieri dei protagonisti.

Dove?
Al Stradanuova Teatro Auditorium, a Palazzo Rosso, in Via Garibaldi 18 (ingresso da Vico Boccanegra).

L’articolo Balbontin e Ceccon in “Lavorare meno, lavorare tu” il 28 febbraio al Stradanuova Teatro Auditorium proviene da Viva il teatro.



Fonte:Viva il teatro


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here