Brescia, massacra l’amica e si dà fuoco davanti ai carabinieri, morto in ospedale


Brescia, massacra l’amica e si dà fuoco davanti ai carabinieri, morto in ospedale


Dopo quasi un mese di agonia è morto Petru Lucaci, il 60enne rumeno che, alla fine di gennaio, a Carpenedolo (Brescia) aveva picchiato una amica di 27 anni, ospite in casa sua, e credendo di averla uccisa aveva appiccato un incendio nell’appartamento; bloccato dai carabinieri, si era accoltellato e si era dato fuoco. Era ricoverato a Genova, piantonato.
Continua a leggere


Dopo quasi un mese di agonia è morto Petru Lucaci, il 60enne rumeno che, alla fine di gennaio, a Carpenedolo (Brescia) aveva picchiato una amica di 27 anni, ospite in casa sua, e credendo di averla uccisa aveva appiccato un incendio nell’appartamento; bloccato dai carabinieri, si era accoltellato e si era dato fuoco. Era ricoverato a Genova, piantonato.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here