Coronavirus, paura alla Unilever dove lavorava il 38enne contagiato: stop alla produzione


Coronavirus, paura alla Unilever dove lavorava il 38enne contagiato: stop alla produzione


Sono ore di incertezza e timore nella sede della Unilever di Casalpusterlengo dove lavora il 38enne ricoverato in gravi condizioni a Codogno perché colpito da Coronavirus. In azienda un centinaio di dipendenti si sta sottoponendo ai tamponi per verificare eventuali casi di contagio. “Ho paura, mio figlio mi dice ‘non andare, stai a casa’, io non so cosa dire”, afferma un rappresentante Rsu intervistato da Fanpage.it.
Continua a leggere


Sono ore di incertezza e timore nella sede della Unilever di Casalpusterlengo dove lavora il 38enne ricoverato in gravi condizioni a Codogno perché colpito da Coronavirus. In azienda un centinaio di dipendenti si sta sottoponendo ai tamponi per verificare eventuali casi di contagio. “Ho paura, mio figlio mi dice ‘non andare, stai a casa’, io non so cosa dire”, afferma un rappresentante Rsu intervistato da Fanpage.it.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here