Milano, Formigoni è salvo: la “Spazzacorrotti” non è retroattiva, potrà restare ai domiciliari


Milano, Formigoni è salvo: la “Spazzacorrotti” non è retroattiva, potrà restare ai domiciliari


Roberto Formigoni non farà ritorno in carcere. La Consulta ha dichiarato illegittima l’applicazione retroattiva della legge “Spazzacorrotti”, approvata nel dicembre 2018, che aveva fatto finire in carcere l’ex governatore lombardo dopo la condanna definitiva per corruzione. Formigoni aveva scontato appena cinque mesi (su una condanna di cinque anni e dieci mesi) nel carcere di Bollate ed era poi finito ai domiciliari, ma la procura generale aveva fatto ricorso. Adesso però, secondo i legali dell’ex Celeste, dopo la pronuncia della Consulta il ricorso sarà dichiarato inammissibile.
Continua a leggere


Roberto Formigoni non farà ritorno in carcere. La Consulta ha dichiarato illegittima l’applicazione retroattiva della legge “Spazzacorrotti”, approvata nel dicembre 2018, che aveva fatto finire in carcere l’ex governatore lombardo dopo la condanna definitiva per corruzione. Formigoni aveva scontato appena cinque mesi (su una condanna di cinque anni e dieci mesi) nel carcere di Bollate ed era poi finito ai domiciliari, ma la procura generale aveva fatto ricorso. Adesso però, secondo i legali dell’ex Celeste, dopo la pronuncia della Consulta il ricorso sarà dichiarato inammissibile.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here