Quando gli italiani in 3 giorni massacrarono 30mila uomini, donne e bambini innocenti in Etiopia


Quando gli italiani in 3 giorni massacrarono 30mila uomini, donne e bambini innocenti in Etiopia


Il 19, 20 e 21 febbraio del 1937 soldati e civili italiani diedero vita al massacro di Addis Abeba: in meno di tre giorni oltre trentamila civili etiopi vennero uccisi, quasi tutti civili, molte donne, bambini, moltissimi mendicanti. In gran parte bruciati vivi, impiccati, ammazzati di botte, fucilati davanti alle loro case o in strada in virtù di una presunta superiorità razziale italiana e della cieca volontà di dominio di Benito Mussolini.
Continua a leggere


Il 19, 20 e 21 febbraio del 1937 soldati e civili italiani diedero vita al massacro di Addis Abeba: in meno di tre giorni oltre trentamila civili etiopi vennero uccisi, quasi tutti civili, molte donne, bambini, moltissimi mendicanti. In gran parte bruciati vivi, impiccati, ammazzati di botte, fucilati davanti alle loro case o in strada in virtù di una presunta superiorità razziale italiana e della cieca volontà di dominio di Benito Mussolini.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here