Coronavirus, “chiudere attività non essenziali in Lombardia”: appello di Confcooperative e Legacoop


Coronavirus, “chiudere attività non essenziali in Lombardia”: appello di Confcooperative e Legacoop


I presidenti della Confcooperative e della Legacoop della Lombardia, Massimo Minelli e Attilio Dadda, hanno scritto al governatore lombardo Attilio Fontana per chiedere “la chiusura delle attività non essenziali e l’attivazione delle zone rosse nei terrori a rischio” per via dell’epidemia di Coronavirus. Il governatore ha però chiarito: tutte le decisioni in merito “possono essere prese solo a livello governativo”.
Continua a leggere


I presidenti della Confcooperative e della Legacoop della Lombardia, Massimo Minelli e Attilio Dadda, hanno scritto al governatore lombardo Attilio Fontana per chiedere “la chiusura delle attività non essenziali e l’attivazione delle zone rosse nei terrori a rischio” per via dell’epidemia di Coronavirus. Il governatore ha però chiarito: tutte le decisioni in merito “possono essere prese solo a livello governativo”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here