Coronavirus, ecco perché Milano si deve fermare. Per il bene di tutti


Coronavirus, ecco perché Milano si deve fermare. Per il bene di tutti


Milano deve ripartire subito e tornare a correre? Forse no. In questa fase di incertezza nel capoluogo lombardo occorre essere innanzi tutto molto attenti. Il numero dei contagiati cresce in maniera esponenziale in Italia e le cifre ancora abbastanza contenute relative a città e hinterland non devono trarre in inganno. Il timore dei sanitari è che possa partire un nuovo focolaio, una circostanza da evitare a ogni costo. Ma non si tratta solo di prudenza. L’emergenza coronavirus può essere l’occasione per ripensare il modello, i ritmi e una visione del futuro basata solo su efficienza e produttività. L’occasione per rallentare e rimettere al centro i bisogni delle persone.
Continua a leggere


Milano deve ripartire subito e tornare a correre? Forse no. In questa fase di incertezza nel capoluogo lombardo occorre essere innanzi tutto molto attenti. Il numero dei contagiati cresce in maniera esponenziale in Italia e le cifre ancora abbastanza contenute relative a città e hinterland non devono trarre in inganno. Il timore dei sanitari è che possa partire un nuovo focolaio, una circostanza da evitare a ogni costo. Ma non si tratta solo di prudenza. L’emergenza coronavirus può essere l’occasione per ripensare il modello, i ritmi e una visione del futuro basata solo su efficienza e produttività. L’occasione per rallentare e rimettere al centro i bisogni delle persone.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here