Coronavirus, il River Plate non apre lo stadio e si rifiuta di giocare: sanzioni pesanti in arrivo


Coronavirus, il River Plate non apre lo stadio e si rifiuta di giocare: sanzioni pesanti in arrivo


Il River Plate ritiene che non si debba giocare a calcio a causa dell’emergenza Coronavirus. Il club di Buenos Aires avrebbe dovuto giocare contro l’Atletico Tucuman per la Copa de la Superliga ma già ieri aveva reso nota la sua posizione e oggi non ha aperto lo stadio Monumental lasciando fuori sia gli arbitri che gli ospiti. La federazione argentina ha risposto duramente alla decisione e ora i Milonarios vanno incontro a pesanti sanzioni.
Continua a leggere


Il River Plate ritiene che non si debba giocare a calcio a causa dell’emergenza Coronavirus. Il club di Buenos Aires avrebbe dovuto giocare contro l’Atletico Tucuman per la Copa de la Superliga ma già ieri aveva reso nota la sua posizione e oggi non ha aperto lo stadio Monumental lasciando fuori sia gli arbitri che gli ospiti. La federazione argentina ha risposto duramente alla decisione e ora i Milonarios vanno incontro a pesanti sanzioni.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here