Coronavirus, la rabbia di Cinzia: “Mia madre lasciata morire a Nembro, nessuno l’ha visitata”


Coronavirus, la rabbia di Cinzia: “Mia madre lasciata morire a Nembro, nessuno l’ha visitata”


Cinzia, residente a Nembro, uno dei focolai del Coronavirus nella Bergamasca, ha perso la madre a causa del Covid-19. La donna ha iniziato a stare male il 24 febbraio, ma per una settimana, nonostante avesse gravi difficoltà respiratorie, nessuno è andata a visitarla. Una volta giunta in ospedale i medici hanno detto a Cinzia che per la madre non c’era più alcuna speranza: “Qualcuno doveva almeno venire a vederla”.
Continua a leggere


Cinzia, residente a Nembro, uno dei focolai del Coronavirus nella Bergamasca, ha perso la madre a causa del Covid-19. La donna ha iniziato a stare male il 24 febbraio, ma per una settimana, nonostante avesse gravi difficoltà respiratorie, nessuno è andata a visitarla. Una volta giunta in ospedale i medici hanno detto a Cinzia che per la madre non c’era più alcuna speranza: “Qualcuno doveva almeno venire a vederla”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here