Il coronavirus potrebbe aver infettato il sistema nervoso di un paziente: il caso in Cina


Il coronavirus potrebbe aver infettato il sistema nervoso di un paziente: il caso in Cina


Scienziati del nosocomio universitario Ditan Hospital di Pechino avrebbero scoperto la presenza del virus nel liquido cerebrospinale di un uomo di 56 anni affetto da COVID-19, l’infezione scatenata dal coronavirus SARS-CoV-2. Il paziente manifestava segnali di una riduzione della coscienza, dunque i ricercatori cinesi ipotizzano che il virus possa causa anche delle encefaliti (infiammazioni al cervello), ma non tutti sono concordi.
Continua a leggere


Scienziati del nosocomio universitario Ditan Hospital di Pechino avrebbero scoperto la presenza del virus nel liquido cerebrospinale di un uomo di 56 anni affetto da COVID-19, l’infezione scatenata dal coronavirus SARS-CoV-2. Il paziente manifestava segnali di una riduzione della coscienza, dunque i ricercatori cinesi ipotizzano che il virus possa causa anche delle encefaliti (infiammazioni al cervello), ma non tutti sono concordi.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here