Napoli, carabiniere uccide 15enne: fermato complice, è ritenuto responsabile della tentata rapina


Napoli, carabiniere uccide 15enne: fermato complice, è ritenuto responsabile della tentata rapina


È stato sottoposto a fermo, perché ritenuto responsabile di tentata rapina, il ragazzo di 17 anni che si trovava insieme a Ugo Russo, il 15enne ucciso a Napoli da un carabiniere fuori servizio. Nella notte tra sabato e domenica il militare ha reagito sparando al tentativo dei due giovanissimi di portargli via l’orologio, dopo averlo minacciato con un’arma, che poi è risultata finta. Il carabiniere, di 23 anni, è indagato per eccesso colposo di legittima difesa.
Continua a leggere


È stato sottoposto a fermo, perché ritenuto responsabile di tentata rapina, il ragazzo di 17 anni che si trovava insieme a Ugo Russo, il 15enne ucciso a Napoli da un carabiniere fuori servizio. Nella notte tra sabato e domenica il militare ha reagito sparando al tentativo dei due giovanissimi di portargli via l’orologio, dopo averlo minacciato con un’arma, che poi è risultata finta. Il carabiniere, di 23 anni, è indagato per eccesso colposo di legittima difesa.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here