Attività ancora chiuse, parrucchieri si incatenato per protesta: “Noi più sicuri dei bus”


Attività ancora chiuse, parrucchieri si incatenato per protesta: “Noi più sicuri dei bus”


“Conte vuole farci credere che un locale di cento metri quadri con due lavoratori e due clienti è meno sicuro di un autobus con 20 persone” hanno dichiarato i due titolari di un centro estetico di Padova che si son incatenati per contestare la decisione del governo di rimandare ancora una volta la riapertura dei saloni.
Continua a leggere


“Conte vuole farci credere che un locale di cento metri quadri con due lavoratori e due clienti è meno sicuro di un autobus con 20 persone” hanno dichiarato i due titolari di un centro estetico di Padova che si son incatenati per contestare la decisione del governo di rimandare ancora una volta la riapertura dei saloni.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here