Bassano del Grappa, Angelo: “Il mio coinquilino è positivo da 41 giorni, a me nessun tampone”


Bassano del Grappa, Angelo: “Il mio coinquilino è positivo da 41 giorni, a me nessun tampone”


Angelo è un ragazzo di origine campana che condivide un appartamento a Bassano del Grappa insieme a due conterranei. Uno di loro è un operatore socio-sanitario in una nota struttura per anziani della zona e al suo interno, a marzo, ha contratto il Coronavirus. “Da 41 giorni è positivo e tutti e tre siamo in isolamento” racconta il giovane, denunciando non solo la gestione poco chiara dell’emergenza all’interno della Rsa, ma anche il completo abbandono da parte di azienda sanitaria e istituzioni nei loro confronti. “Non mi è mai stato fatto un tampone e non so quando potrò tornare a lavoro. Col decreto Cura Italia sono equiparato ad un malato e percepirò il 100% dello stipendio il primo mese e il 50% il secondo. Ci sentiamo abbandonati, confusi e soli”.
Continua a leggere


Angelo è un ragazzo di origine campana che condivide un appartamento a Bassano del Grappa insieme a due conterranei. Uno di loro è un operatore socio-sanitario in una nota struttura per anziani della zona e al suo interno, a marzo, ha contratto il Coronavirus. “Da 41 giorni è positivo e tutti e tre siamo in isolamento” racconta il giovane, denunciando non solo la gestione poco chiara dell’emergenza all’interno della Rsa, ma anche il completo abbandono da parte di azienda sanitaria e istituzioni nei loro confronti. “Non mi è mai stato fatto un tampone e non so quando potrò tornare a lavoro. Col decreto Cura Italia sono equiparato ad un malato e percepirò il 100% dello stipendio il primo mese e il 50% il secondo. Ci sentiamo abbandonati, confusi e soli”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here