Femminicidio Lorena, Antonio De Pace al 112: “Non so neanche io come sia accaduto”


Femminicidio Lorena, Antonio De Pace al 112: “Non so neanche io come sia accaduto”


Mentre Antonio De Pace resta in carcere in silenzio, in attesa dei provvedimenti della magistratura a suo carico per l’omicidio della fidanzata Lorena Quaranta a Furci Siculo (Messina), ecco la trascrizione della chiamata con cui, la mattina dello scorso martedì 31 marzo, ha telefonato al 112 dando l’allarme ai Carabinieri di Taormina. “La mia fidanzata è qui stesa, non so come l’ho ammazzata”.
Continua a leggere


Mentre Antonio De Pace resta in carcere in silenzio, in attesa dei provvedimenti della magistratura a suo carico per l’omicidio della fidanzata Lorena Quaranta a Furci Siculo (Messina), ecco la trascrizione della chiamata con cui, la mattina dello scorso martedì 31 marzo, ha telefonato al 112 dando l’allarme ai Carabinieri di Taormina. “La mia fidanzata è qui stesa, non so come l’ho ammazzata”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here