I vicini scrivono all’infermiera “Grazie per il covid”. “Sono stata trattata come un’untrice”


I vicini scrivono all’infermiera “Grazie per il covid”. “Sono stata trattata come un’untrice”


Damiana Barsotti, infermiera di Lucca, qualche giorno fa si è ritrovata un biglietto nella cassetta delle lettere: “Grazie per il Covid che tutti i giorni ci porti in corte. Ricordati che ci sono anziani e bambini. Grazie”. La donna lavora ogni giorno nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Lucca.
Continua a leggere


Damiana Barsotti, infermiera di Lucca, qualche giorno fa si è ritrovata un biglietto nella cassetta delle lettere: “Grazie per il Covid che tutti i giorni ci porti in corte. Ricordati che ci sono anziani e bambini. Grazie”. La donna lavora ogni giorno nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Lucca.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here