La Macron blocca la produzione di mascherine: “Prezzo di 50 centesimi insostenibile”


La Macron blocca la produzione di mascherine: “Prezzo di 50 centesimi insostenibile”


Gianluca Pavanello, amministratore delegato della Macron, commenta l’annuncio del premier Conte di imporre il prezzo al pubblico di 50 centesimi per la vendita di mascherine chirurgiche. “Si tratta di demagogia: la conseguenza di questa scelta è che nelle prossime settimane nessuno produrrà o importerà più mascherine. La prima cosa da fare sarebbe stata l’eliminazione dell’iva” dice Pavanello, alla guida del noto marchio bolognese di abbigliamento sportivo che da fine marzo è partito con un progetto no-profit per la produzione, nei suoi stabilimenti in Cina, anche di Ffp2, camici e tute protettive per i servizi sanitari di Emilia-Romagna, Campania e Veneto. “Il progetto continua ma solo per questi dispositivi -aggiunge-. Ci siamo messi a disposizione senza volerci guadagnare, ma nessuno mi può obbligare a perdere dei soldi”
Continua a leggere


Gianluca Pavanello, amministratore delegato della Macron, commenta l’annuncio del premier Conte di imporre il prezzo al pubblico di 50 centesimi per la vendita di mascherine chirurgiche. “Si tratta di demagogia: la conseguenza di questa scelta è che nelle prossime settimane nessuno produrrà o importerà più mascherine. La prima cosa da fare sarebbe stata l’eliminazione dell’iva” dice Pavanello, alla guida del noto marchio bolognese di abbigliamento sportivo che da fine marzo è partito con un progetto no-profit per la produzione, nei suoi stabilimenti in Cina, anche di Ffp2, camici e tute protettive per i servizi sanitari di Emilia-Romagna, Campania e Veneto. “Il progetto continua ma solo per questi dispositivi -aggiunge-. Ci siamo messi a disposizione senza volerci guadagnare, ma nessuno mi può obbligare a perdere dei soldi”
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here