L’ex portiere della Turchia, Rustu Recber, ricoverato per il virus: “Non respirava più”


L’ex portiere della Turchia, Rustu Recber, ricoverato per il virus: “Non respirava più”


A raccontare la tragedia, la moglie Isil che ha descritto l’attacco del coronavirus sul corpo del marito, ex stella della nazionale turca e del Barcellona: “Le prime 72 ore sono le più dure, Rustu non riusciva più a parlare, respirava malissimo, aveva febbre altissima, sembrava avesse la malaria. State a casa, seguite le regole, gli ospedali sono pieni, un problema gravissimo”
Continua a leggere


A raccontare la tragedia, la moglie Isil che ha descritto l’attacco del coronavirus sul corpo del marito, ex stella della nazionale turca e del Barcellona: “Le prime 72 ore sono le più dure, Rustu non riusciva più a parlare, respirava malissimo, aveva febbre altissima, sembrava avesse la malaria. State a casa, seguite le regole, gli ospedali sono pieni, un problema gravissimo”
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here