Presta su Barbara D’Urso: “Scempio anche per i colleghi, perché ordine giornalisti lo permette?”


Presta su Barbara D’Urso: “Scempio anche per i colleghi, perché ordine giornalisti lo permette?”


A rompere il silenzio intorno la petizione che chiede la chiusura dei programmi di Barbara D’Urso, a quota quasi 300mila firme, è Lucio Presta, noto manager dello spettacolo. Compagno di Paola Perego e manager anche di Paolo Bonolis, dopo aver esordito appellandola come una ‘suora Laica in paillettes che produce orrore televisivo’, si è chiesto come mai tutti, dall’azienda (Mediaset) alla Testata (Videonews) fino all’Ordine dei giornalisti, non abbiano mai mosso un dito per impedire “uno scempio mal digerito anche dagli altri talents delle reti Mediaset”.
Continua a leggere


A rompere il silenzio intorno la petizione che chiede la chiusura dei programmi di Barbara D’Urso, a quota quasi 300mila firme, è Lucio Presta, noto manager dello spettacolo. Compagno di Paola Perego e manager anche di Paolo Bonolis, dopo aver esordito appellandola come una ‘suora Laica in paillettes che produce orrore televisivo’, si è chiesto come mai tutti, dall’azienda (Mediaset) alla Testata (Videonews) fino all’Ordine dei giornalisti, non abbiano mai mosso un dito per impedire “uno scempio mal digerito anche dagli altri talents delle reti Mediaset”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here