Femminicida morto di Covid in carcere: lo scorso febbraio aveva ucciso la madre


Femminicida morto di Covid in carcere: lo scorso febbraio aveva ucciso la madre


Giovanni Marzoli, il 59enne arrestato per avere ucciso lo scorso 16 febbraio la madre Cesarina, è morto la notte scorsa in carcere per Covid19. L’uomo, accusato di omicidio e maltrattamenti in famiglia, aveva picchiato e accoltellato all’addome l’anziana madre di 86 anni nell’abitazione in via Francesco Nullo, zona Savena, dove i due abitavano.
Continua a leggere


Giovanni Marzoli, il 59enne arrestato per avere ucciso lo scorso 16 febbraio la madre Cesarina, è morto la notte scorsa in carcere per Covid19. L’uomo, accusato di omicidio e maltrattamenti in famiglia, aveva picchiato e accoltellato all’addome l’anziana madre di 86 anni nell’abitazione in via Francesco Nullo, zona Savena, dove i due abitavano.
Continua a leggere

Continua a leggere

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here