“Il virus non si è attenuato, non creare false sicurezze”: l’appello degli infettivologi Simit


“Il virus non si è attenuato, non creare false sicurezze”: l’appello degli infettivologi Simit


Per gli infettivologi della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) non ci sono prove che il coronavirus si sia “rabbonito”. “Non ci risultano evidenze molecolari che depongano per mutazioni del virus che ne possano giustificare un’attenuazione. Riteniamo dunque che ipotesi non confermate sulla minor virulenza di Sars-CoV-2 possano creare false sicurezze e ridurre pericolosamente l’attenzione nel seguire le misure di prevenzione”, spiega Massimo Galli.
Continua a leggere


Per gli infettivologi della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) non ci sono prove che il coronavirus si sia “rabbonito”. “Non ci risultano evidenze molecolari che depongano per mutazioni del virus che ne possano giustificare un’attenuazione. Riteniamo dunque che ipotesi non confermate sulla minor virulenza di Sars-CoV-2 possano creare false sicurezze e ridurre pericolosamente l’attenzione nel seguire le misure di prevenzione”, spiega Massimo Galli.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here