Uccide il padre violento, il giudice: “Dubbi su legittima difesa, forse vendetta”


Uccide il padre violento, il giudice: “Dubbi su legittima difesa, forse vendetta”


Secondo il gip che ha confermato il carcere per il ragazzo, A. avrebbe agito con “sproporzionata violenza contro il padre, probabilmente più per rabbia/vendetta” che “per indispensabile legittima difesa”. Così, a poche ore dall’annuncio del sì alla richiesta di sostenere l’esame di maturità in carcere da parte dei docenti dello studente di Collegno che giovedì scorso ha ucciso il padre. Sì anche dalla Ministra Azzolina: “Ne ha diritto e lo farà”.
Continua a leggere


Secondo il gip che ha confermato il carcere per il ragazzo, A. avrebbe agito con “sproporzionata violenza contro il padre, probabilmente più per rabbia/vendetta” che “per indispensabile legittima difesa”. Così, a poche ore dall’annuncio del sì alla richiesta di sostenere l’esame di maturità in carcere da parte dei docenti dello studente di Collegno che giovedì scorso ha ucciso il padre. Sì anche dalla Ministra Azzolina: “Ne ha diritto e lo farà”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here