30mila diagnosi e 300mila cure in meno: il Coronavirus è stato il miglior alleato del cancro


30mila diagnosi e 300mila cure in meno: il Coronavirus è stato il miglior alleato del cancro


L’allarme lanciato dagli oncologi italiani: “Nei mesi del lockdown ci sono state circa 30mila diagnosi di tumore in meno e oltre 300mila pazienti che devono recuperare controlli, terapie e interventi non urgenti nell’arco del prossimo anno”. Da qui la necessità di pensare ad una nuova oncologia, più territoriale e digitale: “Dobbiamo approfittare di quello che abbiamo imparato per riprogrammare una sanità diversa”.
Continua a leggere


L’allarme lanciato dagli oncologi italiani: “Nei mesi del lockdown ci sono state circa 30mila diagnosi di tumore in meno e oltre 300mila pazienti che devono recuperare controlli, terapie e interventi non urgenti nell’arco del prossimo anno”. Da qui la necessità di pensare ad una nuova oncologia, più territoriale e digitale: “Dobbiamo approfittare di quello che abbiamo imparato per riprogrammare una sanità diversa”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here