Reggio Calabria, viaggio tra gli invisibili della società, cinque morti in quattro mesi


Reggio Calabria, viaggio tra gli invisibili della società, cinque morti in quattro mesi


A Reggio Calabria siamo entrati in quello che è diventato un dormitorio abusivo, una struttura occupata, ma a tutti gli effetti patrimonio disponibile del comune e oggi vendita. Tra spazzatura e topi, qui vivono gli invisibili della società: «Meglio stare in carcere che vivere così».
Continua a leggere


A Reggio Calabria siamo entrati in quello che è diventato un dormitorio abusivo, una struttura occupata, ma a tutti gli effetti patrimonio disponibile del comune e oggi vendita. Tra spazzatura e topi, qui vivono gli invisibili della società: «Meglio stare in carcere che vivere così».
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here