Arcelor Mittal, la procura di Genova indaga per truffa sull’utilizzo della cassa integrazione Covid


Arcelor Mittal, la procura di Genova indaga per truffa sull’utilizzo della cassa integrazione Covid


La Procura di Genova ha aperto un’indagine per truffa ai danni dello Stato sull’utilizzo della cassa-covid da parte di Arcelor Mittal, il gruppo franco indiano che gestisce gli stabilimenti ex Ilva di Taranto, Genova e Novi Ligure. Tutto è partito da un esposto consegnato lo scorso maggio dal segretario della Fiom Bruno Manganaro: l’azienda avrebbe chiesto, durante il lockdown, la cassa integrazione Covid per i dipendenti pur continuando la propria attività.
Continua a leggere


La Procura di Genova ha aperto un’indagine per truffa ai danni dello Stato sull’utilizzo della cassa-covid da parte di Arcelor Mittal, il gruppo franco indiano che gestisce gli stabilimenti ex Ilva di Taranto, Genova e Novi Ligure. Tutto è partito da un esposto consegnato lo scorso maggio dal segretario della Fiom Bruno Manganaro: l’azienda avrebbe chiesto, durante il lockdown, la cassa integrazione Covid per i dipendenti pur continuando la propria attività.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here