Arzachena, bimbo segregato dai genitori: per torturarlo usavano ‘la voce del diavolo’


Arzachena, bimbo segregato dai genitori: per torturarlo usavano ‘la voce del diavolo’


Una coppia di genitori e la zia di un bimbo di 11 anni sono stati condannati a otto anni per sequestro e maltrattamenti. Secondo i giudici del Tribunale di Tempio, in Sardegna, i familiari del piccolo erano mossi da “deprecabile crudeltà nei confronti di un bimbo ritenuto a volte un ostacolo al trascorrere del tempo fuori casa per divertimento”. Per terrorizzarlo, quando lo rinchiudevano, gli facevano ascoltare un nastro con una voce artefatta che chiamavano ‘voce del diavolo’.
Continua a leggere


Una coppia di genitori e la zia di un bimbo di 11 anni sono stati condannati a otto anni per sequestro e maltrattamenti. Secondo i giudici del Tribunale di Tempio, in Sardegna, i familiari del piccolo erano mossi da “deprecabile crudeltà nei confronti di un bimbo ritenuto a volte un ostacolo al trascorrere del tempo fuori casa per divertimento”. Per terrorizzarlo, quando lo rinchiudevano, gli facevano ascoltare un nastro con una voce artefatta che chiamavano ‘voce del diavolo’.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here