In Sardegna, sulla tracce di Graziano Mesina: “Orgosolo non è un paese di banditi”


In Sardegna, sulla tracce di Graziano Mesina: “Orgosolo non è un paese di banditi”


Dopo la condanna in via definitiva a 30 anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, l’ex primula rossa Graziano Mesina, alla soglia degli 80 anni, torna alla latitanza. A riapparire alle cronache è anche il suo paese d’origine, Orgosolo, ma la narrazione che identifica il paese come luogo di latitanza e omertà, non piace agli orgolesi: “se uno è un bandito, allora siamo un paese di banditi? Mi pare un’esagerazione”.
Continua a leggere


Dopo la condanna in via definitiva a 30 anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, l’ex primula rossa Graziano Mesina, alla soglia degli 80 anni, torna alla latitanza. A riapparire alle cronache è anche il suo paese d’origine, Orgosolo, ma la narrazione che identifica il paese come luogo di latitanza e omertà, non piace agli orgolesi: “se uno è un bandito, allora siamo un paese di banditi? Mi pare un’esagerazione”.
Continua a leggere

Continua a leggere

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here