Strage Bologna, la rabbia dei familiari delle vittime: “Gli atti desecretati sono solo cartaccia”


Strage Bologna, la rabbia dei familiari delle vittime: “Gli atti desecretati sono solo cartaccia”


Gli atti della Strade di Bologna desecretati in seguito alla direttiva Renzi del 2014 sono “cartaccia”. A dirlo, a quasi 40 anni dalla strage che costò la vita a 85 persone, è Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione dei familiari delle vittime. “Ci hanno fregato: con quello che hanno versato non si sarebbe nemmeno iniziato il primo grado di giudizio per la strage di Bologna. Ora discutiamo per arrivare ai mandanti, c’è un processo che va in quella direzione, ma con quei documenti invece non saremmo nemmeno arrivati alle condanne del 1995”.
Continua a leggere


Gli atti della Strade di Bologna desecretati in seguito alla direttiva Renzi del 2014 sono “cartaccia”. A dirlo, a quasi 40 anni dalla strage che costò la vita a 85 persone, è Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione dei familiari delle vittime. “Ci hanno fregato: con quello che hanno versato non si sarebbe nemmeno iniziato il primo grado di giudizio per la strage di Bologna. Ora discutiamo per arrivare ai mandanti, c’è un processo che va in quella direzione, ma con quei documenti invece non saremmo nemmeno arrivati alle condanne del 1995”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here