Batterio killer in ospedale a Verona, la mamma della piccola Nina: “Sapevano ma non hanno chiuso”


Batterio killer in ospedale a Verona, la mamma della piccola Nina: “Sapevano ma non hanno chiuso”


Ha deciso per la protesta a oltranza davanti all’ospedale di Borgo Trento a Verona Francesca Frezza la mamma della piccola Nina, la bimba deceduta dopo aver contratto l’infezione da Citrobacter mentre era ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale. “Dopo il secondo caso avrebbero dovuto chiudere tutto la mia Nina sarebbe viva e invece è morta con atroci sofferenze” ha spiegato la dona che chiede le dimissioni dei vertici dei reparti e della Direzione sanitaria.
Continua a leggere


Ha deciso per la protesta a oltranza davanti all’ospedale di Borgo Trento a Verona Francesca Frezza la mamma della piccola Nina, la bimba deceduta dopo aver contratto l’infezione da Citrobacter mentre era ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale. “Dopo il secondo caso avrebbero dovuto chiudere tutto la mia Nina sarebbe viva e invece è morta con atroci sofferenze” ha spiegato la dona che chiede le dimissioni dei vertici dei reparti e della Direzione sanitaria.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here