Fidanzati uccisi a Lecce, la confessione del killer: “Erano troppo felici, mi è montata la rabbia”


Fidanzati uccisi a Lecce, la confessione del killer: “Erano troppo felici, mi è montata la rabbia”


Antonio De Marco, reo confesso del duplice omicidio di Daniele De Santis e della fidanzata Eleonora Manta, ha dichiarato di aver fatto una cavolata: “Li ho uccisi perché erano troppi felici e per questo mi è montata la rabbia”. Escluso il movente personale, si segue la pista di quello legato alla coabitazione, dovuto all’invidia per la coppia.
Continua a leggere


Antonio De Marco, reo confesso del duplice omicidio di Daniele De Santis e della fidanzata Eleonora Manta, ha dichiarato di aver fatto una cavolata: “Li ho uccisi perché erano troppi felici e per questo mi è montata la rabbia”. Escluso il movente personale, si segue la pista di quello legato alla coabitazione, dovuto all’invidia per la coppia.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here