Perché la denuncia del Codacons contro la ‘blasfema’ Chiara Ferragni non ha senso


Perché la denuncia del Codacons contro la ‘blasfema’ Chiara Ferragni non ha senso


L’associazione ha denunciato l’imprenditrice per l’opera di Francesco Vezzoli comparsa su Vanity Fair in cui Chiara Ferragni è ritratta come una Madonna col bambino. Indignazione, esposto indirizzato a Papa Francesco, al ministro e alle istituzioni. Ma chi difende il Codacons? Può dirsi rappresentativa dei consumatori un’associazione che costruisce una fantasiosa denuncia per blasfemia nei confronti di uno dei personaggi più famosi d’Italia, o si pecca di malizia nel credere che sia tutto finalizzato a una ricerca di visibilità?
Continua a leggere


L’associazione ha denunciato l’imprenditrice per l’opera di Francesco Vezzoli comparsa su Vanity Fair in cui Chiara Ferragni è ritratta come una Madonna col bambino. Indignazione, esposto indirizzato a Papa Francesco, al ministro e alle istituzioni. Ma chi difende il Codacons? Può dirsi rappresentativa dei consumatori un’associazione che costruisce una fantasiosa denuncia per blasfemia nei confronti di uno dei personaggi più famosi d’Italia, o si pecca di malizia nel credere che sia tutto finalizzato a una ricerca di visibilità?
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here