Primo trapianto di utero in Italia: la paziente sta bene. Pronte per l’operazione altre sette donne


Primo trapianto di utero in Italia: la paziente sta bene. Pronte per l’operazione altre sette donne


Il primo trapianto all’utero in Italia si è concluso con successo: la 29enne siciliana, affetta da sindrome di Rokitansky, che causa il mancato sviluppo dell’organo riproduttivo, è stata dimessa dopo 17 giorni di ricovero. Altre sette donne si sottoporranno a breve all’operazione. “Se tutto andrà come previsto potrà cercare una gravidanza”, ha detto Paolo Scollo, direttore del reparto ginecologia ed ostetricia dell’Ospedale Cannizzaro.
Continua a leggere


Il primo trapianto all’utero in Italia si è concluso con successo: la 29enne siciliana, affetta da sindrome di Rokitansky, che causa il mancato sviluppo dell’organo riproduttivo, è stata dimessa dopo 17 giorni di ricovero. Altre sette donne si sottoporranno a breve all’operazione. “Se tutto andrà come previsto potrà cercare una gravidanza”, ha detto Paolo Scollo, direttore del reparto ginecologia ed ostetricia dell’Ospedale Cannizzaro.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here