Coronavirus nei condomini: cosa fare se un vicino di casa è positivo


Coronavirus nei condomini: cosa fare se un vicino di casa è positivo


Un condomino positivo al coronavirus non è tenuto a comunicare il proprio stato di salute all’amministratore, tanto meno “urbi et orbi” agli altri inquilini di uno stabile. Ha comunque facoltà di farlo pretendendo la riservatezza; sarà poi l’amministratore condominiale – se vuole – a comunicarlo agli altri condomini invitandoli a una maggior cautela.
Continua a leggere


Un condomino positivo al coronavirus non è tenuto a comunicare il proprio stato di salute all’amministratore, tanto meno “urbi et orbi” agli altri inquilini di uno stabile. Ha comunque facoltà di farlo pretendendo la riservatezza; sarà poi l’amministratore condominiale – se vuole – a comunicarlo agli altri condomini invitandoli a una maggior cautela.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here