Pakistan, violentata e costretta ad abortire a 14 anni non sopravvive all’intervento


Pakistan, violentata e costretta ad abortire a 14 anni non sopravvive all’intervento


una ragazza di 14 anni pakistana è morta per le complicazioni dell’intervento dopo essere stata costretta ad abortire al sesto mese di gravidanza. La ragazza era stata ripetutamente violentata dallo zio con cui viveva per mesi. Quando l’uomo ha scoperto la sua condizione l’ha costretta ad abortire nonostante la fase avanzata della gestazione.
Continua a leggere


una ragazza di 14 anni pakistana è morta per le complicazioni dell’intervento dopo essere stata costretta ad abortire al sesto mese di gravidanza. La ragazza era stata ripetutamente violentata dallo zio con cui viveva per mesi. Quando l’uomo ha scoperto la sua condizione l’ha costretta ad abortire nonostante la fase avanzata della gestazione.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here