Azzolina adesso chiede i test rapidi nelle scuole e un piano per trasporti e ingressi scaglionati


Azzolina adesso chiede i test rapidi nelle scuole e un piano per trasporti e ingressi scaglionati


“Dobbiamo agire con molta prudenza, osservare bene quello che accadrà nei prossimi giorni alla curva. Serve programmare, sarà mio impegno, ma posso dire, in realtà, che sarà un impegno di tutto il governo fare in modo che ci sia un pronto ritorno in classe”. Sebbene i contagi di coronavirus non accennino a diminuire, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, pensa già a un ritorno a scuola. E chiede quelle misure, come test rapidi e coordinamento tra ingressi e trasporti, che in molti si aspettavano a settembre. Non a novembre inoltrato.
Continua a leggere


“Dobbiamo agire con molta prudenza, osservare bene quello che accadrà nei prossimi giorni alla curva. Serve programmare, sarà mio impegno, ma posso dire, in realtà, che sarà un impegno di tutto il governo fare in modo che ci sia un pronto ritorno in classe”. Sebbene i contagi di coronavirus non accennino a diminuire, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, pensa già a un ritorno a scuola. E chiede quelle misure, come test rapidi e coordinamento tra ingressi e trasporti, che in molti si aspettavano a settembre. Non a novembre inoltrato.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here