Bologna, studenti di nuovo in classe per affiancare i compagni con disabilità


Bologna, studenti di nuovo in classe per affiancare i compagni con disabilità


Al via all’istituto tecnico Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno, vicino Bologna, un progetto inclusivo per non lasciare indietro nessuno: oltre agli studenti con disabilità, sono tornati in classe anche altri alunni che in piccoli gruppi seguono le lezioni in presenza insieme a loro. “Mi piace chiamarle classi virtuose” dice la vicepreside. “Lo studente disabile ha una vita sociale molto bassa – sottolinea invece il dirigente scolastico – . Se gli viene tolta la vita sociale scolastica, la frequenza fra pari, difficilmente riesce ad avere una vita alternativa”
Continua a leggere


Al via all’istituto tecnico Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno, vicino Bologna, un progetto inclusivo per non lasciare indietro nessuno: oltre agli studenti con disabilità, sono tornati in classe anche altri alunni che in piccoli gruppi seguono le lezioni in presenza insieme a loro. “Mi piace chiamarle classi virtuose” dice la vicepreside. “Lo studente disabile ha una vita sociale molto bassa – sottolinea invece il dirigente scolastico – . Se gli viene tolta la vita sociale scolastica, la frequenza fra pari, difficilmente riesce ad avere una vita alternativa”
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here