L’allarme degli anestesisti: “Ricoveri raddoppieranno in 7 giorni, ragionevole un nuovo lockdown”


L’allarme degli anestesisti: “Ricoveri raddoppieranno in 7 giorni, ragionevole un nuovo lockdown”


Alessandro Vergallo, presidente dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri (Aaroi), fotografa a Fanpage.it la situazione nei reparti di rianimazione italiani durante la seconda ondata di Covid-19: “Nei prossimi 7 giorni c’è il rischio di un raddoppio del numero dei pazienti in terapia intensiva. Gli effetti dell’ultimo Dpcm non si vedranno prima di due settimane. Cosa non ha funzionato? La perdita di consapevolezza che è avvenuta a partire da fine giugno e quasi fino a tutto settembre sul fatto che il pericolo era cessato e a cui hanno contribuito le dichiarazioni di chi ignorava i nostri allarmi”.
Continua a leggere


Alessandro Vergallo, presidente dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri (Aaroi), fotografa a Fanpage.it la situazione nei reparti di rianimazione italiani durante la seconda ondata di Covid-19: “Nei prossimi 7 giorni c’è il rischio di un raddoppio del numero dei pazienti in terapia intensiva. Gli effetti dell’ultimo Dpcm non si vedranno prima di due settimane. Cosa non ha funzionato? La perdita di consapevolezza che è avvenuta a partire da fine giugno e quasi fino a tutto settembre sul fatto che il pericolo era cessato e a cui hanno contribuito le dichiarazioni di chi ignorava i nostri allarmi”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here