Lasciamo che gli infermieri scappino all’estero: “In Italia contratti di 3 mesi nei reparti Covid”


Lasciamo che gli infermieri scappino all’estero: “In Italia contratti di 3 mesi nei reparti Covid”


È finito il tempo della celebrazione per gli infermieri, che oggi lottano contro il fantasma del precariato. Il Piemonte apre ad assumere personale non qualificato per svolgere le loro mansioni, mentre i più giovani, considerati un’eccellenza in Europa, scappano in Germania e Regno Unito, dove vengono pagati il triplo con contratti duraturi. “In Italia contratti di 3 mesi nei reparti covid, dove rischi la vita, poi arriva il benservito”, racconta a Fanpage.it Antonio De Palma, presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up.
Continua a leggere


È finito il tempo della celebrazione per gli infermieri, che oggi lottano contro il fantasma del precariato. Il Piemonte apre ad assumere personale non qualificato per svolgere le loro mansioni, mentre i più giovani, considerati un’eccellenza in Europa, scappano in Germania e Regno Unito, dove vengono pagati il triplo con contratti duraturi. “In Italia contratti di 3 mesi nei reparti covid, dove rischi la vita, poi arriva il benservito”, racconta a Fanpage.it Antonio De Palma, presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here