Pordenone, la confessione dell’omicida: “Aggredito dalla mia compagna, è comparso un coltello”


Pordenone, la confessione dell’omicida: “Aggredito dalla mia compagna, è comparso un coltello”


La confessione di Giuseppe Forciniti, 33enne di Roveredo in Piano (Pordenone) che ha ammesso di aver ucciso la compagna Aurelia Laurenti, madre di due bambini piccoli. Dopo essersi recato in Questura con le mani ancora sporche di sangue, sostenendo inizialmente di aver avuto una colluttazione con un ladro, l’uomo ha confessato ed è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato.
Continua a leggere


La confessione di Giuseppe Forciniti, 33enne di Roveredo in Piano (Pordenone) che ha ammesso di aver ucciso la compagna Aurelia Laurenti, madre di due bambini piccoli. Dopo essersi recato in Questura con le mani ancora sporche di sangue, sostenendo inizialmente di aver avuto una colluttazione con un ladro, l’uomo ha confessato ed è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here