Pordenone, parla l’avvocatessa che non vuole difendere il femminicida: “Contro i miei ideali”


Pordenone, parla l’avvocatessa che non vuole difendere il femminicida: “Contro i miei ideali”


L’Avvocatessa Rosanna Rovere era stata scelta da Giuseppe Forniciti come legale difensore nel processo che lo vede accusato di aver ucciso la propria compagna a Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone. L’Avvocatessa, però, ha deciso di rinunciare al ruolo. A Fanpage.it spiega che questa è stata una decisione sofferta: “il mio impegno per i diritti delle donne non mi avrebbe permesso di essere serena. I cittadini hanno diritto ad essere difesi da un legale che creda alla causa. Non sono io quell’avvocato”
Continua a leggere


L’Avvocatessa Rosanna Rovere era stata scelta da Giuseppe Forniciti come legale difensore nel processo che lo vede accusato di aver ucciso la propria compagna a Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone. L’Avvocatessa, però, ha deciso di rinunciare al ruolo. A Fanpage.it spiega che questa è stata una decisione sofferta: “il mio impegno per i diritti delle donne non mi avrebbe permesso di essere serena. I cittadini hanno diritto ad essere difesi da un legale che creda alla causa. Non sono io quell’avvocato”
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here