Condannato a 16 anni il femminicida che sfregiò la nuova compagna mentre era in permesso


Condannato a 16 anni il femminicida che sfregiò la nuova compagna mentre era in permesso


Mentre era in permesso di lavoro dal carcere sfregiò con un collo di bottiglia, rischiando di ammazzarla, la nuova compagna. Moahmed Safi è stato condannato a sedici anni per tentato omicidio. Prima di venire aggredita la vittima gli aveva annunciato di volerlo lasciare dopo che aveva scoperto la sua condizione di detenuto e femminicida. Era già stato condannato per aver ucciso a coltellate la giovane fidanzata, Alessandra Mainolfi, nel 2007.
Continua a leggere


Mentre era in permesso di lavoro dal carcere sfregiò con un collo di bottiglia, rischiando di ammazzarla, la nuova compagna. Moahmed Safi è stato condannato a sedici anni per tentato omicidio. Prima di venire aggredita la vittima gli aveva annunciato di volerlo lasciare dopo che aveva scoperto la sua condizione di detenuto e femminicida. Era già stato condannato per aver ucciso a coltellate la giovane fidanzata, Alessandra Mainolfi, nel 2007.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here