Il Covid cambia la Chiesa, ma la confessione via smartphone ancora non vale: lo dice il Vaticano


Il Covid cambia la Chiesa, ma la confessione via smartphone ancora non vale: lo dice il Vaticano


Il Covid sta cambiando anche la Chiesa. Risulta che è possibile, con pazienti in punto di morte, dare delle “assoluzioni collettive” ad esempio all’ingresso dei reparti ospedalieri. Ma allo stesso tempo, non può essere considerata valida una confessione celebrata da un sacerdote via smartphone. Lo spiega il cardinale Mauro Piacenza, facendo il punto della situazione sulle trasformazioni che stanno interessando la Chiesa ai tempi del coronavirus.
Continua a leggere


Il Covid sta cambiando anche la Chiesa. Risulta che è possibile, con pazienti in punto di morte, dare delle “assoluzioni collettive” ad esempio all’ingresso dei reparti ospedalieri. Ma allo stesso tempo, non può essere considerata valida una confessione celebrata da un sacerdote via smartphone. Lo spiega il cardinale Mauro Piacenza, facendo il punto della situazione sulle trasformazioni che stanno interessando la Chiesa ai tempi del coronavirus.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here