Migranti al gelo in Bosnia, Di Maio: “Seguiamo la situazione, impensabile privare della dignità”


Migranti al gelo in Bosnia, Di Maio: “Seguiamo la situazione, impensabile privare della dignità”


Da giorni, in Bosnia, circa tremila migranti vivono nei boschi e in alloggi di fortuna coperti dalla neve, dopo che si è incendiato il campo di Lipa. L’Unhcr lancia l’allarme e chiede aiuto per le persone che rischiano la vita. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, scrive alla Stampa di seguire la situazione e che “la responsabilità dell’Unione europea è enorme”. Servono “corridoi umanitari”, spiega Di Maio, chiedendo l’intervento della Commissione Ue.
Continua a leggere


Da giorni, in Bosnia, circa tremila migranti vivono nei boschi e in alloggi di fortuna coperti dalla neve, dopo che si è incendiato il campo di Lipa. L’Unhcr lancia l’allarme e chiede aiuto per le persone che rischiano la vita. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, scrive alla Stampa di seguire la situazione e che “la responsabilità dell’Unione europea è enorme”. Servono “corridoi umanitari”, spiega Di Maio, chiedendo l’intervento della Commissione Ue.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here