Pestato e poi bruciato vivo per una sigaretta negata: tre ergastoli per la morte di Vasile


Pestato e poi bruciato vivo per una sigaretta negata: tre ergastoli per la morte di Vasile


Il 7 luglio del 2019 un senzatetto era stato pestato per circa un’ora e poi arso vivo a causa di una sigaretta negata. Accusati di omicidio pluriaggravato per futili motivi altri tre clochard. A distanza di un anno, sono stati condannati all’ergastolo con l’aggravante della crudeltà. I legali dei tre senzatetto hanno già annunciato il ricorso in appello.
Continua a leggere


Il 7 luglio del 2019 un senzatetto era stato pestato per circa un’ora e poi arso vivo a causa di una sigaretta negata. Accusati di omicidio pluriaggravato per futili motivi altri tre clochard. A distanza di un anno, sono stati condannati all’ergastolo con l’aggravante della crudeltà. I legali dei tre senzatetto hanno già annunciato il ricorso in appello.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here